Si è verificato un errore nel gadget

domenica 14 novembre 2010

LETTERATURA GIAPPONESE HAIKU.TANKA,NAGA-UTA


L'HAIKU è un breve componimento poetico di soli tre versi diffusosi in Giappone dal XVI secolo in poi. La sua struttura è molto semplice: è formato da diciassette sillabe, suddivise nella catena 5-7-5; richiede dunque una grande sintesi di pensiero e d' immagine. L'abilità dell' haijin (il poeta) sta dunque nell'esprimere le emozioni in pochi versi.

Sotto la sferza
della pioggia d'aprile
geme il ciliegio.


L'haiku deriva dal Tanka, componimento poetico di 31 sillabe che risale già al IV secolo. Il Tanka è formato da 5 versi con una quantità precisa di sillabe per ogni verso: 5-7-5-7-7. Eliminando gli ultimi due versi si è formato l'Haiku.

Sgorga e zampilla,
muta, verde fontana,
l'edera annosa
dalla crepe annerite
d'un muro sbrecciato.


Infine il NAGA-HUTA, formato da 7 versi, 5-7-5-7-5-7- .
È la composizione che viene poi musicata, dando orgine a brani suonati poi su strumenti vari, soprattutto dello SHAMISEN, diventato poi uno degli strumenti più rappresentativi della musica tradizionale giapponese.
La lunga leggenda dell'ulivo, che non volle diventare legno per la croce di Gesù, si potrebbe riassumere in un Naga-uta, salvo restando che sarebbe impossibile per la cultura giapponese tradurlo in musica..


Seppe l'ulivo
quel che tramava l'uomo:
tentò la fuga
si svelse, si contorse,
spaccò il suo tronco
si torturò fin quando
fu inabile alla croce.

1 commento:

  1. sono capitata sul tuo blog per caso, ho letto questa paginetta di poesia e ho ripensato a Neve di Fermine Maxence. Un libro meraviglioso, di una poesia unica e commovente. uno tra i più bei libri letti da dieci anni a questa parte. Grazie per avermici fatto ripensare: lo cercherò e lo rileggerò pensando a quanto hai scritto. buona fortuna per il tuo blog: ti seguirò con attenzione. un abbraccio

    RispondiElimina